GENDAI REIKI

Il testo che segue è una traduzione di una presentazione del metodo Gendai Reiki tenuta da Hiroshi Doi, il fondatore.

Gendai Reiki

Sensei Hiroshi Doi

Il Gendai Reiki Ho (Ho in giapponese significa metodo) è un sistema per la crescita spirituale, nonchè per il benessere della mente e del corpo. Avendo studiato sia il Reiki Ryoho (metodo Reiki giapponese tradizionale) che il sistema Reiki Occidentale (quello che noi chiamiamo Reiki Usui, ndr) ho organizzato le tecniche di entrambi gli stili affinchè il Reiki possa essere praticato nella vita di tutti i giorni.Dopo aver pubblicato il libro Iyashino Gendai Reikiho (in italiano Moderno Metodo Reiki di Guarigione), il metodo Gendai Reiki ha acquisito una certa popolarità. Pratico il metodo esclusivamente per il mio benessere e continuo a sentirne i benefici. Perciò insegno solo nella città in cui abito, Ashiya (Osaka, Giappone, ndr) e non ho intenzione di diffondere il Gendai Reikiho o di offrire corsi in tutte le parti del mondo. Comunque non tengo segrete le tecniche del metodo a chi me le chiede.
Il motto del metodo Gendai è:
Ayashiku-nai, okashiku-nai, muzukashiku-nai.
E cioè:

1 Ayashiku-nai, nulla di sospetto

2 Okashiku-nai, nulla di insolito

3 Muzukashiku-nai, nulla di difficile

Il metodo Gendai non ha nulla a che fare col mistero, coll’irrazionale e non vuole rendere complicata la pratica del Reiki.

Il master Reiki ideale dovrebbe…
Esaminare e stabilire se gli insegnamenti di Usui Sensei siano d’aiuto per la salvezza ed il miglioramento della persona: se ha ritenuto tali insegnamenti validi, allora dovrebbe metterli in pratica quotidianamente per trarne il massimo beneficio.
Spiegare con le sue parole la verità contenuta negli insegnamenti di Usui e che lui stesso ha compreso pienamente. La comprensione può avvenire solo in seguito all’esperienza personale fatta dal master che dovrebbe trasmettere la tecnica nel modo più semplice possibile.
Non insistere cocciutamente su determinate posizioni o rifiutare altre idee. Impostare l’insegnamento per il conseguimento del massimo risultato sottolineando l’importanza della purezza dell’energia del Reiki. In altre parole, non dovrebbe permettere all’energia della propria coscienza di essere in dissonanza con l’energia del Reiki.
Tutti i master Reiki e i gruppi Reiki dovrebbero percorrere assieme la via mostrata da Usui Sensei, condividendo allo stesso tempo i benefici nella vita quotidiana. Il Gendai Reiki è solo uno dei tanti modi per farlo. Non ha nessuna importanza quanto meravigliosa sia l’energia di un master, se egli stesso non è in grado di trovare la Pace in ogni giorno della sua vita: se non progredisce spiritualmente allora non sta realmente sperimentando i benefici del Reiki.

Usui Sensei diceva:

Mikao Usui

Mikao Usui

Il Reiki è Ki è Luce e permea tutto l’Universo.
L’energia del Reiki è una vibrazione che conduce tutti verso l’Armonia. Se siamo in grado di sentire la vibrazione oppure no, dipende dal nostro sistema di ricezione, ammesso che esso esista all’interno di noi stessi. Le tecniche del Gendai Reikiho vengono definite tecniche di auto-purificazione e miglioramento personale. Praticandole coscienziosamente, formeremo un sistema di ricezione che col tempo ci farà entrare in risonanza con la frequenza del Reiki. Il solo apprendimento delle tecniche o il loro corretto impiego non è lo scopo finale del Gendai Reikiho: l’importante è instaurare il sistema di ricezione ed essere in risonanza con il Reiki.

 

 

 

tratto da gendaireiki.it
Lignaggio energetico del Gendai Reiki Ho
Mikao Usui
(Fondatore Reiki e Usui Reiki Ryoho Gakkai)
Kanichi Taketomi
(3° Presidente Usui Reiki Ryoho Gakkai)
Kimiko Koyama
(6° Presidente Usui Reiki Ryoho Gakkai)
Hiroshi Doi
(Fondatore Gendai Reiki Ho e membro Usui Reiki Ryoho Gakkai)
Gianluigi Costa
(Fondatore e Presidente Associazione Italiana Reiki e membro Gendai Reiki Ho, Komyo Reiki Kai, International Reiki Center)