Come Dio (Rei) divenne Materia (ki)

Come Rei (Dio) divenne Materia (ki)

La differenza tra coscienza e materia, mente e corpo, è solamente nella vibrazione, la vibrazione è il moto dell’energia.
Questo moto prese origine dall’intelligenza cosmica (rei). Tutte le vibrazioni dell’etere (ki), sono manifestazione dell’energia cosmica guidata dall’intelligenza divina. Come Rei (Dio) divenne Materia (ki)
Lo spirito come Assoluto Immanifesto (Dio-Rei) è senza alcuna vibrazione e movimento, infatti è definito anche l’eterno motore immobile. Lo spirito manifesto come Creatore o Dio Padre. All’inizio il Creatore sellecitò il suo spirito immobile con il moto dei pensieri, perciò la prima creazione fu il moto cosmico intelligente, quindi vibrazione di pensiero.
Nelle sue inaziali trasformazioni il moto cosmico divenne sempre più forte e meno sottile sino a diventare luce e suono cosmico (Energia luce visibile con l’occhio spirituale e il suono cosmico udibile come Om o Amen). In qesto processo di trasformazione l’energia cosmica cosciente divenne sempre più grossolana (aspetti di Ki) sino a manifestarsi come energia elettronica divina semi-intelligente, guidata dall’istinto ed infine come forme di energia sempre più dense sino a raggingere lo stato liquido e solido (aspetti di Ki).

Nel macrocosmo universo, fomazione dell’energia solidificata e non, ad un certo punto ha preso forma inizialmente come forma pensiero vibratoria il corpo causale dell’uomo. Il quale a sua volta producendo vibrazioni sempre meno sottili diede forma al corpo astrale o corpo energia. Tale corpo a sua volta produsse vibrazioni ancora più basse sino a creare il corpo fisico dell’uomo.

Di fatto tutto l’universo non è altro che la solidificazione stratificata del primo pensiero di Dio (Rei), che ha creato l’universo in tutte le sue manifestazioni startificate di energia (dimensioni).

Usare Reiki significa, utilizzare uno strumento che fa da pontre ta le varie stratificazioni dell’universo, partendo dall’originario motore immobile (energia primordiale/Dio/Rei), in modo da poter invertire il processo vibratorio, quindi lavorare per innalzare le vibrazioni del proprio essere formato da corpo/mente/spirito, sino a innalzarle al tale punto da farci avere delle vere e proprie espansioni di coscienza (evoluzione/trasformazione), così da ripercorre il percorso della creazione a ritroso. In questo modo Rei e Ki, ritornano alla loro origine Reiki, quindi dalla separazione (illusoria-ignoranza) all’unità. Pertanto IO materia e Dio spirito si fondono consapevolmente nella realtà chiamata Dio.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.